Vittorio Frosini (1922 – 2001)

VittorioFrosiniFilosofo italiano del diritto (Catania 1922 – Roma 2001). Tra i giuristi di rilievo della sua generazione, fu osservatore attento dei fenomeni emergenti in campo giuridico e sociale, di cui seppe dare un’interpretazione originale alla luce della sua concezione del diritto come “morfologia della prassi”.Tale formulazione è al centro della sua opera più importante La struttura del diritto (1962, che gli valse il premio per le scienze giuridiche dei Lincei), in cui sono evidenti l’avversione al formalismo giuridico e l’affermazione della centralità dell’azione umana, come azione oggettivata, cioè resa indipendente dalla volontà del soggetto, per la comprensione della natura del diritto. Presagendo negli anni sessanta la portata dell’impatto sul diritto e sulla società della nascente rivoluzione tecnologica, inaugurò con Cibernetica diritto e società (1968) una stagione di studi sull’informatica giuridica e sul diritto dell’informatica (Informatica diritto e società, 1988; ma v. pure la sua sintesi Informatica e diritto in Enciclopedia Italiana, Appendice Duemila). Non gli sfuggirono , anche qui con previdente lucidità, le problematiche legate ai diritti umani e alla bioetica (L’uomo artificiale, 1986; Teoria e tecnica dei diritti umani, 1993, 19983; il suo contributo Bioetica in Enciclopedia Italiana, Appendice Duemila).

Ricordo di Vittorio Frosini (1922-2001)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...